• Bio

    Aldo Cibic è nato a Schio nel 1955 e sviluppa velocemente un interesse per il mondo del design. Si trasferisce nel 1979 per lavorare con Ettore Sottsass, del quale diventa socio l’anno successivo. Nello stesso anno, come collaboratore di Sottsass, fonda Memphis, un gruppo di artisti che segnava un’epoca di transizione nel settore dell’architettura e del design. Innovatore per vocazione ed inclinazione, Cibic non vedendo mai di buon occhio etichette generiche o eccessi stilistici, adotta “la sperimentazione come prassi”. Nel 1980 fonda lo Studio Cibic e lancia “Standard” nel 1991, la sua prima collezione auto prodotta.
    I suoi progetti, come “The Solid Side” (1995) and “New Stories New Design” (2002) incoraggiavano una relazione dinamica tra persone e spazio e offrivano una nuova modalità di progettare luoghi basati sulle interazioni sociali. Ha continuato su questo filone negli anni successivi con “Microrealities”(2004) and “Rethinking Happiness” (2010), presentate entrambi alla Biennale di Architettura di Venezia
    Nel 1989 incomincia la sua attività in proprio fondando la Cibic & Partners e, nel 2010, il Cibicworkshop, non solo concepito come uno studio di design, ma come un centro multidisciplinare dove sviluppa un lavoro di ricerca su alternative modalità progettuali finalizzate a migliorare intere aree locali e a definire nuove consapevolezze ambientali, culturali ed emozionali dello spazio pubblico.
    È docente alla Domus di Milano, alla Facoltà del Design Politecnico di Milano e al Corso di Laurea in Disegno industriale della Facoltà di Design all’Istituto Universitario d’Architettura di Venezia. Inoltre, è professore onorario alla Tongji University di Shanghai.


    Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi